Logo Scopri La Sicilia
image_pdfimage_print

1° Giorno: Palermo / Mondello

Arrivo in città dei Sigg. Partecipanti, sistemazione in Pullman GT e partenza per la visita guidata di Palermo. Si comincia dal Teatro Massimo (esterno, opzionale interno) terzo teatro per grandezza, d’Europa, opera dei Basile. La facciata è preceduta da un’imponente scalinata, ai lati della quale sono posti due leoni in bronzo, sormontati dalle figure che rappresentano la Tragedia e la Lirica. Si prosegue con il mercato del Capo tra i piu’ antichi di Palermo, simile ad un souk arabo. La Cattedrale che vanta, fra le parti normanne, l’abside esterna sul lato orientale, in cui non manca un tocco arabo orientaleggiante vivacizzato da tarsie laviche ed archetti intrecciati. Palazzo Reale o dei Normanni (il Palazzo è sede dell’ARS, Assemblea Regionale Siciliana, Parlamento annoverato tra i più antichi d’Europa) all’interno del complesso è possibile visitare la Cappella Palatina, cappella di palazzo commissionata dal primo sovrano cattolico di Sicilia, Ruggero II (esterno, opzionale interno). Piazza Bologni, prende la denominazione dalla famiglia Beccadelli Bologna che, per le sue innumerevoli proprietà e ricchezze, mutò il cognome dal singolare al plurale; al centro della piazza campeggia la statua di Carlo V. Piazza Bellini o antico piano di San Cataldo, che era in età medievale, il centro civico
della città e dal XIII secolo sede della Corte Pretoriana di Palermo prima che venisse edificato il Palazzo Senatorio. Su questa piazza prospettano 3 chiese: Santa Caterina, Chiesa della Martorana, Chiesa di San Cataldo. A seguire Piazza Pretoria, chiamata anche Piazza della Vergogna per la presenza di statue che si presentano scoperte, di fronte e davanti alle due suddette chiese cristiane. Seguono i 4 Canti che dividono la città in 4 madamenti o distretti, notevole capolavoro barocco. Pranzo libero. Nel pomeriggio visita di Mondello, la spiaggia di Palermo, ricca di ville e palazzine in stile Liberty, con grandi viali per una breve promenade sul mare. Proseguimento per l’Hotel, sistemazione nelle camere riservate, cena e pernottamento.

2° Giorno: Monreale – Segesta

Dopo la prima colazione, sistemazione in Pullman GT e partenza per la visita guidata di
Monreale per ammirare l’interno della Cattedrale (espressione più alta del melting pot di culture propria del tempo, 6400 mq di mosaico, per una larghezza di 90 metri e una lunghezza di 40 metri), si prosegue con l’esterno del Chiostro dei Benedettini (opzionale interno). Pranzo libero. Nel pomeriggio partenza per la visita guidata del parco archeologico di Segesta, antica città Elima, in cui un tempio in stile dorico e un teatro romano sono testimonianza della grande ricchezza del centro che in passato fu coinvolto, al fianco di Atene, nella guerra contro la rivale Selinunte. Proseguimento per l’Hotel in zona Marsala, sistemazione nelle camere riservate, cena e pernottamento.

3° Giorno: Erice / Mozia

Dopo la prima colazione, sistemazione in Pullman GT e partenza per la visita guidata di Erice in cima al monte San Giuliano,da dove si può godere un paesaggio mozzafiato e dove si effettuerà la visita esterna della Cattedrale, del Castello di Venere, delle torri Pepoli, e del centro storico che conserva ancora il suo aspetto medievale. Pranzo libero. Pomeriggio: Proseguimento per le Saline di Trapani, visita del museo del sale. Proseguimento per la visita guidata di Mozia; All’interno della Riserva Naturale Orientata dello Stagnone di Marsala (1984), di fronte alle storiche Saline Ettore Infersa, si trova uno dei siti archeologici più importanti al mondo: Mozia (Mothia, Motya). Fondata dai Fenici intorno all’VIII sec a.C., sulla piccola isola di San Pantaleo, sita tra la terraferma e l’isola Longa, Mozia divenne una delle più floride e conosciute colonie fenicie del Mediterraneo. La scoperta della città di Mozia si deve alla passione per l’archeologia del giovane Joseph Whitaker, membro di una ricca famiglia inglese proprietaria di importanti cantine a Marsala. Il giovane archeologo, convinto dalle sue ricerche dell’esistenza della colonia fenicia, decise di acquistare l’isola iniziando gli scavi nel 1906 proseguendo fino al 1929. In questi anni vennero alla luce: il Santuario fenicio-punico di Cappiddazzu, una parte della necropoli, la casa dei Mosaici, la zona del Tofet, Porta Nord, Porta Sud e la Casermetta. Si proseguirà con un giro in laguna: La circumnavigazione comprende vista panoramica sulla riserva dello stagnone e delle sue 4 isole che la caratterizzano (isola di scuola, isola Lunga, Isola di Santa Maria e l’isola di Mozia) con spiegazione a bordo dei siti archeologici dell’Isola Casermetta, porta sud, cothon, tofet, necropoli, zona industriale, porta nord, attraversamento della strada punica oggi sommersa e
visibile sotto pochi centimetri d’acqua, costruita dai fenici per collegare Mozia con la terraferma), torre orientale. A bordo è presente un’audioguida in lingua. Con un costo extra, sarà possibile fare un aperitivo a bordo per ammirare il tramonto suggestivo della laguna. Rientro in Hotel, cena e pernottamento.

4° Giorno: Agrigento

Dopo la prima colazione, sistemazione in Pullman GT e partenza per la visita guidata di
Agrigento famosa per la sua Valle dei Templi. Il Giardino della Kolimbetra quello che un tempo era la “piscina degli dei”, è un angolo di paradiso archeologico e agricolo, un museo a cielo aperto nel cuore della Valle dei Templi. Ricco di colori e profumi, si esibisce in uno spettacolo senza pari, “Una piccola valle che, per la sua sorprendente fertilità, somiglia alla valle dell’Eden o a un angolo delle terra promessa”, scrisse della Kolymbetra l’Abate di Saint Non nel 1778. La visita di questo affascinante luogo vi regalerà emozionanti suggestioni e il paradisiaco silenzio che vi regna vi porterà ad immaginare le voci festanti degli abitanti dell’antica e nobile Akragas. Pranzo libero. Si proseguirà con la visita guidata dei luoghi di Luigi Pirandello, Premio Nobel per la Letteratura nel 1934, è forse il personaggio più rappresentativo di Girgenti. Una passeggiata letteraria nei luoghi di Pirandello inizia dalla sua casa natale, che si trova a circa 5 km dalla città ed oggi è un museo. In questa casa rurale di fine ‘700 Pirandello trascorse l’infanzia e l’adolescenza, ed oggi ospita cimeli, fotografie premi e riconoscenze. Un vialetto dietro la casa porta al famoso Pino di Pirandello: oggi il pino non c’è più, ma c’è un cippo che ospita il vaso con le sue ceneri, come da sua richiesta. Trasferimento in Hotel, sistemazione nelle camere riservate, cena e pernottamento.

5° Giorno: Siracusa

Dopo la prima colazione, sistemazione in Pullman GT e partenza per la visita guidata di
Siracusa. Alla volta dell’area archeologica, Patrimonio Unesco, visitando il sito archeologico si potrà scoprire, a detta di Cicerone, la più bella città costruita dai Greci in Occidente. Pranzo libero. Nel pomeriggio, visita dell’isola di Ortigia, dedalo di viuzze e vicoletti al centro del quale si trova il Duomo Barocco, l’unica chiesa al mondo aperta al culto ricavata dentro a un tempio greco, e la fonte Aretusa, che ci narra il mito più importante della città. Trasferimento in Hotel, cena e pernottamento.

6° Giorno: Etna / Taormina

Dopo la prima colazione, sistemazione in Pullman GT e partenza per la visita guidata dell’Etna a quota 1800m e visita dei crateri spenti dei Monti Silvestri. Al termine trasferimento a Taormina. Pranzo libero. Proseguimento per la visita guidata di Taormina, perla della Sicilia, la cui bellezza è conosciuta in tutto il mondo. Si ammireranno il suggestivo teatro greco-romano, palazzo Corvaja, piazza IX Aprile da dove si gode di una vista mozzafiato. Trasferimento in Hotel, cena e pernottamento.

7° Giorno: Catania

Dopo la prima colazione, sistemazione in Pullman GT e partenza per la visita guidata di
Catania, enorme vetrina del Barocco, si ammirerà il Duomo, la fontana dell’elefante, palazzo del Municipio, la Pescheria, antico e folkloristico mercato del pesce. Fine dei nostri servizi.

Programma modificabile e quotazioni su richiesta, sia per individuali che per gruppi.

N.B. In merito agli orari di arrivo dei partecipanti il programma potrebbe subire variazioni.